Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Pineto, nel corso del primo consiglio comunale il Sindaco Dell'Orletta nomina la giunta Massimina Erasmi è vicesindaca, Marta Illuminati è stata eletta Presidente del Consiglio

Notizie dal Comune

Pineto, nel corso del primo consiglio comunale il Sindaco Dell'Orletta nomina la giunta Massimina Erasmi è vicesindaca, Marta Illuminati è stata eletta Presidente del Consiglio
sindaco
28-06-2024


PINETO. Il Sindaco di Pineto, Alberto Dell’Orletta, nel corso del consiglio comunale di insediamento che si è svolto oggi pomeriggio (27 giugno 2024) nel giardino di Villa Filiani a Pineto, dopo gli adempimenti legislativi legati alla verifica dell’eleggibilità dei vari componenti del consiglio e alla cerimonia di insediamento con il suo giuramento, ha nominato la nuova giunta. Vice sindaco sarà Massimina Erasmi, la quale avrà anche le deleghe del commercio, e sviluppo dell’economia urbana, turismo, gemellaggi e cooperazione internazionale, marketing territoriale, tutela e valorizzazione del demanio marittimo e delle attività e opere connesse, attività produttive e SUAP. Gli altri assessorati sono stati assegnati a Jessica Martella (infrastrutture, edilizia pubblica, scolastica e sportiva, Pubblica Istruzione e diritto allo studio, politiche per il benessere animale e gestione del canile, politiche di ricerche finanziamenti comunitari, nazionali e regionali e relative progettualità, attuazione PNRR, innovazione tecnologica, agenda digitale e cultura e mobilità sostenibile; Giuseppe Cantoro (Bilancio, Tributi e contabilità, protezione civile, polizia locale, manutenzione, gestione e valorizzazione immobili comunali, rete viaria, pubblica illuminazione, edilizia cimiteriale, rapporti con le frazioni, gestione ciclo integrato dei rifiuti, servizi demografici e toponomastica). Santino Ferretti (urbanistica, assetto del territorio, pianificazione strategica, edilizia private e SUE, politiche per il lavoro e agricole e valorizzazione del borgo antico di Mutignano). Alla più votata della lista Camilla Scianitti sono state assegnate le deleghe alle politiche sociali, servizi socio-assistenziali, welfare e coesione sociale, politiche per il diritto alla casa e rapporti con l’Ater, politiche per l’accoglienza, integrazione e inclusione, sport e rapporti con le associazioni sportive, pari opportunità, Piano eliminazione barriere architettoniche (PEBA).

Deleghe anche ai consiglieri:  a Fabio Pavone i rapporti con l’Azienda Speciale Farmacia Comunale di Pineto, l’attuazione del Polo Sanitario e la redazione del progetto di bilancio sociale, a Marta Illuminati sviluppo progetto Filiera Corta del Cerrano, valorizzazione e tutela dei parchi urbani, Progetto Pineto Città del Verde 2030, partecipazione e patti di collaborazione con Enti, a Vincenzo Fiorà rapporti con Enti e autorità sanitarie per il benessere della comunità, eventi formativi finalizzati alla prevenzione e alla cura delle maggiori patologie; Pierpaolo Cantoro Costituzione ente manifestazioni, supporto alla programmazione dei grandi eventi, rapporti con le associazioni finalizzati all’implementazione delle politiche giovanili e del servizio civile, rapporti scuola/genitori; Mario Del Principe rigenerazione urbana finalizzata all’eliminazione e alla riconversione dei detrattori ambientali, riqualificazione delle aree a vocazione commerciale, lotta al degrado e miglioramento della fruibilità di spazi urbani e periurbani; Filippo Da Fiume studio e realizzazione delle Comunità Energetiche, Costituzione consulta attività artigianali e industriali, valorizzazione area industriale.

 Marta Illuminati è stata eletta Presidente del consiglio comunale. Vice presidente eletta è stata Simona Leonzio.

Quanto alla nomina della commissione elettorale comunale: oltre al Sindaco i tre componenti effettivi sono: Fabio Pavone e Pierpaolo Cantoro, per la minoranza Marina Ruggeri. I supplenti sono: Mario Del Principe Filippo Da Fiume, per la minoranza Simona Leonzio. Al termine del consiglio comunale c’è stato un partecipato brindisi. Presenti alla seduta, tra il pubblico, gli onorevoli Giulio Cesare Sottanelli, Luciano D’AlfonsoDaniela Torto, i consiglieri regionali Enio Pavone e Giovanni Cavallari, il Presidente della Provincia di Teramo Camillo D’Angelo, consigliera provinciale Libera D’Amelio, il sindaco di Roseto degli Abruzzi Mario Nugnes e il vice Angelo Marcone, altri amministratori del territorio i segretari regionali e locali dei vari partiti, oltre ai rappresentanti delle forze dell’ordine.

“La carica che sono chiamato a ricoprire – ha detto il Sindaco Dell’Orletta - è indubbiamente tra le più esaltanti e gratificanti, si dice generalmente che ne derivino onori e oneri, penso che siano più gli onori, scaturendone lo straordinario privilegio di servire direttamente la nostra amata città e i nostri concittadini. Le amministrazioni locali rappresentano il punto di riferimento per la comunità e sono, per questo, chiamate a rispondere in maniera concreta e tempestiva alle loro esigenze. Tale principio e stato saggiamente compendiato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in una dichiarazione che sento di dover condividere con voi: ‘Gli 8000 comuni sono il tessuto connettivo del nostro Paese. Da sindaci diventate i volti e le braccia della Repubblica’. Ecco, è con grande umiltà che coltivo l'ambizione di essere il volto e soprattutto il braccio di questa città. Questa ambizione sono certo la coltiveranno anche i neo nominati assessori e i consiglieri comunali cui ho deciso di affidare compiti e obiettivi specifici, garantendo il loro pieno coinvolgimento nella gestione della macchina amministrativa. È di fondamentale importanza il ruolo che ricoprono e ricopriranno i consiglieri di opposizione, ai quali va il mio sincero augurio di buon lavoro, nella piena consapevolezza che agiranno all'insegna della lealtà, della collaborazione, della critica costruttiva tesa esclusivamente al soddisfacimento delle istanze, esigenze e problematiche della comunità. Il consiglio comunale di oggi rappresenta un inizio, l'apertura di una nuova stagione politico amministrativa, l'occasione è comunque gradita per rivolgere un sincero tributo al mio predecessore, il già Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio, dal quale ricevo idealmente il testimone della conduzione amministrativa della città”.

“Non mi sfugge – ha aggiunto il primo cittadino - l’importanza delle tante sfide che saremo chiamati ad affrontare, del senso di consapevolezza e responsabilità che assumiamo nei confronti dei cittadini, quelli che ci hanno dato fiducia, ma anche verso quelli che hanno scelto l'altra lista, guidata da Cleto Pallini, cui vogliamo dimostrane il nostro impegno a garantire la crescita del paese nel rispetto del perimetro costituito dal programma elettorale con il quale abbiamo chiesto e ottenuto consenso, garantendo, in prima persona, che sarò il sindaco di tutti. La passione politica ha mosso da sempre il mio agire e essere scelto per guidare Pineto è, sì, un sogno che si avvera ma, al tempo stesso, è una responsabilità così alta che spero le mie spalle siano in grado di sorreggere. Le scelte che sono stato chiamato a compiere in questi giorni che hanno preceduto l’insediamento del consiglio comunale sono state ispirate a criteri politici, di rappresentanza e di rappresentatività dei territori con cui siamo chiamati a ricucire rapporti intensi, ma anche dalle inclinazioni di ciascuno dei consiglieri comunali che nel corso della loro esperienza e militanza si sono distinti per presenza, esperienza, spirito di sacrificio e produttività alla stregua dell'alta formazione raggiunta nelle rispettive attività professionali e lavorative, tenendo ben presenti anche le loro inclinazioni naturali. Ci attende un percorso costituito da tanti ostacoli, sono certo che insieme li affronteremo e supereremo. W Pineto”.

Erasmi.jpg (128 kb) File con estensione jpg