Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Pineto ottiene la 19esima Bandiera Blu della Fee

Notizie dal Comune

Pineto ottiene la 19esima Bandiera Blu della Fee
BANDIERA BLU 2022
11-05-2022

PINETO. Pineto conquista la sua 19esima Bandiera Blu della Fee, (Foundation for Environmental Education, Fondazione per l'educazione ambientale). L’ambito vessillo è stato consegnato ieri (10 maggio 2022) nel corso di una conferenza online. Le Bandiere Blu sono attribuite ogni anno dalla Fee, ong internazionale, basandosi sui prelievi delle Arpa, le agenzie ambientali delle Regioni, e vengono assegnate a località che garantiscono buoni livelli nella qualità delle acque di balneazione, nei servizi offerti, nella pulizia delle spiagge e degli approdi turistici, con risvolti significativi sulla gestione del territorio, l’educazione ambientale e la valorizzazione del turismo sostenibile. Complessivamente le località abruzzesi che hanno attenuto la Bandiera Blu 2022 sono 14, con il nuovo ingresso di Alba Adriatica, e le riconferme (oltre che per Pineto) per Pescara, Fossacesia, San Salvo, Vasto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Silvi, Tortoreto, Francavilla al Mare, Martinsicuro e per le acque dolci di Villalago, Scanno.

Il conferimento della 19esima Bandiera Blu si aggiunge ad altri importanti e prestigiosi riconoscimenti per Pineto come la Bandiera Verde dei pediatri, ottenuta per 6 anni consecutivi anche la scorsa estate, la recente bandiera verde dell’agricoltura della Cia, le Quattro Vele di Legambiente, i quattro bike smile della FIAB per i comuni ciclabili, il recente ingresso nel circuito delle città dell’olio e la certificazione europea sulle migliori pratiche di gestione ambientale nel settore turistico (l’Emas, Eco-Management and Audit Scheme). La Bandiera Blu, come noto, certificata la qualità delle acque di balneazione e dei lidi con un rigido regolamento per l’assegnazione, con procedure piuttosto stringenti, che seguono il protocollo Uni-En Iso 9001-2008. Le località vengono prima selezionate da una giuria internazionale e poi da una nazionale e viene assegnata secondo criteri che vengono periodicamente aggiornati. La classifica è stata stilata sulla base di parametri che tengono conto della pulizia del mare e delle spiagge, della presenza di spiagge libere, della pulizia dei fondali, della presenza di servizi per disabili oltre alla qualità dell’accoglienza e della sostenibilità turistica.

La nostra città, – dichiarano il sindaco di Pineto Robert Verrocchio e l’assessora all’Ambiente, Marta Illuminati – avendo anche un’Area Marina Protetta sul territorio, si distingue in particolare nel settore della sostenibilità e per la tutela dell’ambiente. Pineto è una realtà attenta e consapevole e si distingue anche per lo spazio verde disponibile, la qualità dell’aria e dell’acqua e l’agricoltura di qualità valorizzata anche dalla FilieraCorta del Cerrano. Di recente abbiamo avviato l’iter per entrare nel circuito delle CittàSlow e siamo impegnati nella cura del verde. La 19esima Bandiera Blu ci riempie di orgoglio. Questo riconoscimento rappresenta anche un volano per il turismo e viste le difficoltà per gli operatori legate alla conseguente crisi economica questo risultato è ancora più importante. Il nostro comune sta investendo nel turismo balneare e nell’eco-sostenibilità e lo farà ancora di più quest’anno con azioni mirate per sostenere gli operatori turistici. Questa riconferma è frutto di un lavoro sinergico di tanti operatori che si impegnano quotidianamente nella cura dell’ambiente, dell’offerta di servizi di qualità e per l’accoglienza per questo ringraziamo tutti loro e anche l’Area Marina Protetta Torre del Cerrano per l’importante lavoro di valorizzazione e promozione, oltre agli uffici comunali per il prezioso lavoro svolto”.