Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » PINETO CELEBRA LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Notizie dal Comune

PINETO CELEBRA LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
comunic
23-11-2014



Pineto si tinge di rosso per la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne che si celebrerà martedì 25 novembre. Sono infatti due le iniziative promosse dalla Amministrazione comunale che dalla mattina arriveranno sino a sera. "Noi amministratori abbiamo il compito di sensibilizzare e far riflettere tutti sul grande dramma che è il femminicidio", ha dichiarato l'assessore alle Politiche Sociali Daniela Mariani. 
La prima iniziativa partirà la mattina, e vedrà coinvolti più di cinquecento bambini con quaranta insegnanti dell'Istituto Comprensivo Giovanni XXIII. L'appuntamento, al quale sono invitati tutti i cittadini, è alle 10 presso la piazza del Municipio, dove bambini e ragazzi dei tre ordini di scuola si raduneranno per disegnare una linea ideale fatta di disegni e opere, da loro composti, tra il Municipio e il Palazzo Polifunzionale. "Abbiamo voluto far partecipare il mondo della scuola perché è dai nostri ragazzi che può e deve partire il cambiamento - ha spiegato l'assessore Mariani - Ogni classe avrà un rappresentante che porterà con sé una scarpina con fiocco rosso, il simbolo internazionale di questa giornata, e abbiamo voluto legare il Comune con il Polifunzionale che vogliamo diventi il nostro Palazzo della Cultura e della Creatività, perché è solo quando le istituzioni creano un collante con la cultura che ci può essere un cambiamento reale". L'evento si concluderà alle 11:30 presso Largo Fava, con la partecipazione del sindaco Robert Verrocchio, del dirigente scolastico Gaetano Avolio e del Comandante della Polizia del Cerrano Giovanni Cichella. 
La giornata si concluderà alle 21 con uno spettacolo presso la sala teatro del Palazzo Polifunzionale. In scena andrà la pièce "Elena Lucrezia Cornaro Piscopia - La prima donna laureata nel mondo", di Rudj Maria Todaro, nell'ambito del Festival Emergenze Mediterranee. L'ingresso è gratuito.   

Condividi