Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » MEETING NAZIONALE CICLISMO GIOVANISSIMI - PINETO 2015

Notizie dal Comune

MEETING NAZIONALE CICLISMO GIOVANISSIMI - PINETO 2015
comunicato
07-08-2014

Presentato l'evento di ciclismo giovanile che l'Abruzzo ospiterà per la prima volta nella sua storia. La macchina organizzativa è già al lavoro con grande entusiasmo


Un evento straordinario per la regione Abruzzo e per la città di Pineto. Sotto l'aspetto prettamente sportivo, ma anche e soprattutto sotto il profilo turistico ed economico. Parte con queste premesse la macchina organizzativa del Meeting Nazionale di Ciclismo categoria Giovanissimi, la cui 29esima edizione si terrà a Pineto dal 18 al 21 giugno 2015.

L'evento è stato presentato ufficialmente stamattina nella sede della Regione a Pescara. "Accogliamo con grande piacere questa iniziativa", ha detto Francesco Menna in rappresentanza dell'Assessorato regionale allo Sport. "Va senz'altro ringraziata l'associazione Cerrano Outdoor per aver promosso questo evento, - ha spiegato l'Assessore allo Sport del Comune di Pineto Gabriele Martella - avremo la possibilità di metterci in luce come città, sotto il profilo sportivo e turistico. Dobbiamo esserne onorati".

 Entusiasta anche il presidente del Coni Abruzzo Enzo Imbastaro: "Leggo i numeri di questa manifestazione e resto impressionato. Non oso immaginare l'impatto che il Meeting potrà avere sul nostro territorio. Ci sono regioni che da anni sfruttano eventi del genere per ridare linfa al proprio territorio, anche l'Abruzzo dovrà fare lo stesso".

 Mauro Marrone, Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Comitato Regionale Abruzzo, conosce bene il valore di un tale appuntamento: "I delegati della 

Federazione di ciclismo sono stati a Pineto e hanno toccato con mano ciò che accadrà il prossimo anno. Sarà qualcosa di fantastico per la città. E aggiungo con un pizzico di polemica che manifestazioni del genere sono molto più importanti di rassegne blasonate...".

Su quali presupposti nasce l'idea di ospitare il Meeting a Pineto? "Vogliamo ridare lustro e slancio ai giovani, - ha spiegato Andrea Cesarini, presidente dell'associazione Cerrano Outdoor, promotrice dell'evento - senza giovani lo sport è destinato a morire. Il Meeting nasce con questo obiettivo. E il fatto che si svolgerà per la prima volta in Abruzzo dopo 28 anni è motivo di grande orgoglio per noi. La mascotte? L'abbiamo chiamata Petra in onore del popolo dei Petruzi, che abitò la nostra regione".

Sulla stessa lunghezza d'onda è il sindaco di Pineto Robert Verrocchio: "E' un'occasione imperdibile per questa città. Il Meeting dovrà diventare un volano per la nostra economia. E poi, vedere Pineto gremita di piccoli sportivi provenienti da tutta Italia è un sogno che diventerà realtà".

 Non mancherà qualche piccolo disagio logistico. Ma Pasquale Parmigiani, tecnico federale e responsabile dei percorsi, dà una sua chiave di volta alla questione: "Pineto vivrà 7 giorni di festa, ma noi dovremo essere bravi a far innamorare i cittadini di questo sport. Qualche piccola difficoltà ci sarà, è inevitabile, dovremo saperla gestire. Siamo un bel gruppo, unito e compatto, sono convinto che ce la faremo".

Condividi